Mar16072019

Ultimo aggiornamento03:43:26 PM

News:

Back Sei qui: Home

Articoli

Mostra degli Artisti cinesi ed italiani dell'Accademia delle Belle Arti di Roma

palazzo velli
Martedì 20 maggio p.v. ore 18:30, presso Palazzo VELLI in Piazza S. Egidio, 10 a Roma-Trastevere, si terrà l'inaugurazione dell'atteso e prestigioso Evento dal titolo "Mostra degli Artisti cinesi ed italiani dell'Accademia delle Belle Arti di Roma" organizzato dalla stessa Accademia, dall'Associazione degli Artisti Cinesi in Italia (AACI) e supportato dall'omonima di Roma (AACI Roma), dalla New Millennium Gallery in collaborazione con la I.S. IDEA SERVICE S.C. di Quirino Martellini per la Stampa, Comunicazione e P.R. (IDEA EVENTI)
Col Patrocinio del Comune di Roma e della stessa Accademia di Belle Arti, sostenuto da vari altri Enti, l'evento è rivolto sia al grande pubblico, naturalmente, sia agli stessi Membri della AACI, agli Studenti iscritti all'Accademia delle Belle Arti di Roma che si contenderanno, in numero equivalente di artisti italiani e cinesi, l'ambito Premio a cura di Paolo Laudisa. Testi di Tiziana Musi.
 
L'IDEA E LA MISSION DELL'EVENTO - L'Italia è un Paese con una profonda anima artistica.  Nella storia dell'Arte mondiale ha sempre avuto una posizione di grande rilievo: ricca di Beni artistico-culturali e di bellezze paesaggistiche che ne hanno arricchito ed impreziosito la lunga Storia, dalla Magna Grecia passando per il Rinascimento e fino ai nostri giorni, essa rappresenta un unicum insuperabile ed ineguagliabile.
Tra i popoli dei due Paesi, Cina e Italia, scorre una lunga tradizione di amicizia, una lunga storia di scambio interculturale: da Marco Polo ad oggi. Italia e Cina, così, continuano a migliorare i propri rapporti attraverso frequenti scambi nel campo delle Arti e della Cultura. E' in questo modo che l'Italia attira ogni anno molti artisti cinesi che raggiungono il Bel Paese per studiarne l'Arte e la Cultura. Con questa Mostra si vuole fare in modo che, con sempre maggiore intensità e continuità, i due „Mondi“ possano incontrarsi, dialogare e scambiarsi esperienze, col comune  intento di perseguire ed approfondire la reciproca conoscenza in campo artistico. Due „millenarie Culture“ a confronto che  non mancheranno di suscitare interesse e curiosità presso il Pubblico e la Critica. 
Lo scambio artistico di questa mostra, fra Cina e Italia, particolarmente importante per la crescita di giovani artisti di entrambi i Paesi, è caratterizzata dalla presenza di quasi sessanta Opere prodotte da trenta artisti diversi: pittori, scultori ed incisori, la cui differenza di stile è talvolta notevole. I giovani artisti usano il loro linguaggio per trasmettere le proprie idee, usando l'esposizione come momento di scambio, un momento di vero dialogo fra le due culture. Inoltre, anche la New Millennium Gallery ha dato il proprio contributo: i partecipanti all'Evento, perciò, avranno anche l'occasione di essere selezionati dalla stessa Galleria e parteciperanno alla altrettanto prestigiosa Mostra a Bei Jing. 
 
 
LA LOCATION - PALAZZO VELLI - Uno spazio espositivo per eventi nella cornice storica di Trastevere. Lo spazio espositivo, nasce dalla esigenza della nostra città, Roma, di possedere sempre più degli spazi per mostre, convegni, seminari e come vetrina per le presentazioni di brand e iniziative commerciali. Lo spazio è pensato con una vocazione culturale e per la presentazione di eventi, anche a carattere commerciale, immergendolo nel contesto della città storica e all'interno di un palazzo rappresentativo della realtà urbanistica del centro di Trastevere. La ristrutturazione degli ambienti dello spazio espositivo e la conseguente riqualificazione architettonica, è stata effettuata tenendo presente l'esigenza di mantenere, in qualche caso ripristinare, l'ambito storico originale del palazzo, realizzando però nel contempo, uno spazio moderno dotato di tutte le tecnologie e impianti utili per usufruire al meglio dei luoghi durante l'evento. 
CENNI STORICI - Il Palazzo "Velli", che fa da cornice allo spazio espositivo, ed edificato nella prima metà del 1400 dalla nobile famiglia dei Velli, si integra perfettamente nell'ambiente circostante e risulta una introduzione maestosa alle sale interne. L'interno della zona espositiva è studiata per ottimizzare al massimo la sua polifunzionalità, pur mantenendo i caratteri strutturali ed architettonici originali. Al pari di altre dimore storiche, la fruizione dello spazio architettonico interno diventa un evento nell'evento, amplificandone l'effetto emozionale e comunicativo. Le scelte, le collocazioni e gli stili dei necessari impianti richiesti dalle più recenti norme per gli spazi espositivi aperti al pubblico, sono state effettuate realizzando una completa integrazione con i locali o alternativamente realizzando elementi in netto contrasto, come gli impianti di condizionamento, che aggiungono una ulteriore lettura architettonica e stilistica all'esistente.
Lo spazio espositivo, che ha una dimensione di circa 400 mq, disposti su due piani e collegati da una ampia scalinata, ha 5 sale espositive strutturate per avere una alta flessibilità di utilizzo e di illuminazione. All'interno delle sale sono state eliminate completamente tutte le barriere architettoniche e sono state corredate di servizi a norma per i disabili in aggiunta a quelli già normalmente previsti. La dotazione multimediale degli spazi comprende una rete cablata con più punti di connessione per ogni sala, una rete wireless interna e sono predisposte tutte le canalizzazioni per apparati multimediali e audio-video. Inoltre esiste una connessione ISDN utilizzabile per videoconferenze. L'impostazione che questo spazio espositivo si dà, è visibile fin dal logo scelto, realizzato introducendo elementi storici, come l'albero rosso sradicato simbolo della famiglia Velli ed elementi visuali individuabili nel portale bugnato di una delle entrate al palazzo, collegamento fisico ad esso e ai suoi elementi architettonici, in un contesto di sobrietà, eleganza e tradizione che intendono essere il punto di riferimento delle manifestazioni e degli eventi che verranno ad essere realizzati.
 
 意大利华人艺术家协会
ASSOCIAZIONE DEGLI ARTISTI CINESI IN ITALIA 
Partita iva 06285900483 
 
L'Associazione degli Artisti Cinesi in Italia è un’Organizzazione costituitasi per promuovere, espandere e diffondere la comunicazione artistica cinese, sia del settore privato che di governo. L'associazione nasce e risiede non a caso a Firenze, culla del Rinascimento e centro culturale artistico tra i più famosi in Europa e nel Mondo. 
AACI si concentra sulla pianificazione e promozione delle arti e della cultura artistica cinese, incoraggiando anche sinergie, collaborazioni ed amicizie tra artisti cinesi ed artisti italiani. 
In particolare: 
 
1) promuove l'arte cinese in Italia, sia tradizionale che moderna/contemporanea;
2) cura ed organizza mostre presso musei, gallerie, enti ed istituti italiani e cinesi, offrendo una piattaforma di comunicazione e una conoscenza a sostegno del loro successo;
3) organizza attività di concorsi, conferenze e convegni, anche pubblicazioni, favorendo scambi di visita tra Cina e Italia;
4) incoraggia e amplia scambi culturali e cooperazione con altri gruppi, organizzazioni o individui;
5) salvaguarda diritti e interessi degli artisti cinesi in Italia.