Mar11122018

Ultimo aggiornamento05:40:35 PM

Back Sei qui: Home Cibo & Benessere La dieta al volante: latte e macedonia per un guidatore attento

Cibo & Benessere

La dieta al volante: latte e macedonia per un guidatore attento

guidare
Mettersi in viaggio e guidare per lunghi tragitti, per raggiungere la propria meta di vacanza, richiede qualche accortezza anche dal punto di vista alimentare. L'alimentazione di chi viaggia in automobile deve essere ricca di zuccheri, sia perché gli zuccheri costituiscono una fonte energetica di immediato utilizzo e sia per ovviare alla caduta di glucosio nel sangue, conseguente all'impegno della guida.

Alimenti fondamentali per il guidatore sono il latte e la macedonia di frutta ben zuccherata. Il latte in particolare contiene un tipo di calcio facilmente assimilabile, essenziale per l'equilibrio nervoso. Lo zucchero è, invece, importante per il buon funzionamento del cervello, infatti mentre gli altri organi possono attingere dalle riserve di zucchero locali, il cervello lo attinge esclusivamente dal circolo sanguigno che va dunque rifornito periodicamente durante la guida. Nei periodi di calura e sete, bisogna evitare bevande ghiacciate che possono provocare anemia cerebrale. Per chi si mette alla guida e non vuole proprio rinunciare ad un primo piatto, si consiglia di preferire il riso alla pasta, perché il riso è più facilmente aggredibile dai succhi gastrici. Nei lunghi viaggi, meglio nutrirsi con piccoli spuntini, ad intervalli frequenti, piuttosto che ricorrere a pasti abbondanti, assunti a distanza di molte ore l'uno dall'altro. In questo modo, non solo si evita di appesantire lo stomaco, ma l'automobilista eviterà di distrarsi per la noia di un lungo viaggio. 

Sara Brillo