Sab21102017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Roma Piano del traffico Roma, Cucunato: fermare scempio sulla mobilità

Roma e provincia

Piano del traffico Roma, Cucunato: fermare scempio sulla mobilità

roma-traffic-il-traffico-ora-e-solo-un-brutto-L-O5wFOQ


"In scena in Campidoglio il nuovo piano del traffico. Attori principali il Sindaco e l'Assessore alla mobilità Improta, che tenteranno per l'ennesima volta di risolvere il traffico a Roma mettendo una nuova gabella, per tutti quelli che vorranno entrare all'interno dell'anello ferrioviario della città". - Questo il commento di Piero Cucunato Vice coordinatore di Forza Italia a Roma. - "Sto raccogliendo - dice in modo ironico - i complimenti spontanei - che arrivano dai Romani ai miei contatti in merito a questa nuova genialata del duo Marino-Improta, che vogliono inserire una nuova Tassa per la mobilità all'interno dell'anello ferrioviario della città. Non mi sembra strano che ci riprovano ancora a deliberare tasse, anche dopo le quattro bocciature dal Tribunale Amministrativo Regionale su Ztl, Pedonalizzazioni, Strisce Blu ed Asili nidi.

Questi scienziati della mobilità - sottolinea Cucunato - vorrebbero istituire per gli automobilisti una nuova imposta chiamata Bollo-Marino, per chiunque voglia prendere l'auto e calpestare le strade del centro storico, come se già non bastasse, l'aumento della politica fiscale perpetrata ai danni degli automobilisti da parte degli enti proposti con aumenti di tasse e imposte di ogni di ogni genere negli ultimi anni. Le politiche della mobilità e l'eterno problema del traffico a Roma, non si risolvono certo aumentando le tasse agli automobilisti, ma forse sarebbe opportuno aumentare i servizi pubblici e le azioni di sostegno e di un utilizzo più responsabile e coordinato delle auto in città, rivedendo anche la gestione delle società che si occupano di mobilità spesso inefficienti ed incapaci di dare servizi da capitale europea. - Per le periferie e i municipi decentrati, - sostiene ancora Cucunato - in particolare per Ostia è una ulteriore penalizzazione per i cittadini e gli automobilisti a raggiungere la città, non solo nelle difficoltà oggettive del traffico che i recendi dati indicano come il tratto più dannoso e costoso della città, ma anche di utilizzo dei mezzi pubblici vedi il trenino della vergogna da Roma ad Ostia incapace nella sua gestione di essere una valida alternativa di mobilità.

Infine peggio è la mobilità su gomma tra il litorale e Roma, sempre più ridimensionato nel numero delle corse e nel personale addetto, da questa giunta di sinistra che governa Roma e la Regione Lazio. Inoltre per i territori decentrati come il Municipio X, l'aumento di costi sulla mobilità che questa giunta vorrebbe inserire, rappresentano un elemento discriminante e di grave penalità, per chi deve raggiungera la città per lavoro o esigenze personali - conclude Cucunato.