Sab19082017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Viaggi Un posto come Cuba non esiste da nessuna altra parte

Viaggi

Un posto come Cuba non esiste da nessuna altra parte

cuba
Qui il tempo sembra essersi bloccato al 1950. Auto d'epoca vagano per le strade, il paesaggio non offre scorci di centri commerciali o catene globali e le costruzioni - anche se ormai fatiscenti - rimandano a tempi migliori. Questo fa dell' Avana, la capitale del paese, una città dal fascino innegabile. 
 
"Siamo ancora nel 1959, questa è la bellezza della città, e alla fine tutto questo sta per cambiare", dice Hugo Cancio, un imprenditore cubano-americano e presidente di Fuego Media Group. 
 
In questo periodo, imprenditori come Cancio sono in attesa di vedere come l'apertura delle relazioni con gli Stati Uniti influenzerà non solo l'architettura del paese, ma le aziende che già esistono. Che influenza avrebbe un improvviso afflusso di domanda di prodotti cubani ad esempio nell'industria del sigaro cubano?
 
Nel 1990, la domanda di sigari cubani salì, e il risultato si è tradotto nell'offerta di sigari di qualità inferiore. Aziende produttrici di tabacco cubani sono restii a fare lo stesso errore due volte. "Non si possono produrre più sigari perché la terra non è così grande", osserva un rinomato produttore di sigari Hirochi Robaina. "Preferisco produrre lo stesso, ma con una migliore qualità."
 
Attualmente, l'industria Robaina produce tra 4-5.000.000 sigari ogni anno - non abbastanza per soddisfare il mercato statunitense. Se non ne produrranno di più,  il prezzo per i sigari cubani probabilmente é destinato a salire. 
 
E' possibile ipotizzare che l'apertura nei confronti degli Stati Uniti porterà tantissimi cambiamenti,  per il momento concediamoci ancora un tuffo in un mondo dal fascino antico.