Gio23112017

Ultimo aggiornamento08:21:20 AM

Back Sei qui: Home Fatti Risorse online: caccia all'ultimo sconto

Fatti

Risorse online: caccia all'ultimo sconto

sale-706804 640
Diciamo la verità, a tutti piace comprare ma a nessuno piace spendere. Perché crisi economica o meno i desideri saranno sempre superiori alle possibilità e risparmiare risulta sempre e comunque di fondamentale importanza. Ecco perché negli ultimi anni è esplosa la moda del buono sconto, ovvero uno sconto reperibile online che permette all'utente di acquistare beni di consumo, viaggi, cene in ristorante, iscrizioni in palestra e via dicendo a prezzi al di sotto della media.
 
Lo scopo delle aziende che creano i coupon è quello di invogliare gli utenti a provare un determinato prodotto o servizio guadagnandoci in pubblicità considerati i prezzi al ribasso. Dal lato del consumatore invece è un'ottima occasione per permettersi un qualcosa al di fuori dalla sua portata attraverso l'utilizzo di buoni sconto.
 
La caccia all'e-coupon è molto diffusa tra gli utenti online, tanto che i più attenti hanno letteralmente cambiato le proprie abitudini di acquisto. Secondo una ricerca portata avanti da Kiwari, il 2013 ha visto ben 5 milioni di italiani utilizzare un buono sconto online, ovvero il 20% circa dei consumatori totali. Nel 2014 invece la diffusione di questo strumento è aumentata del 400% rispetto all'anno passato, confermando il trend degli ultimi anni.
 
Casalinghe 'informatizzate', amici e parenti contribuiscono con un continuo passaparola a diffondere la bontà delle singole offerte e le grosse aziende investono maggiormente in questo tipo di 'pubblicità' rispetto alle vie tradizionali. 'Provare per credere' insomma funziona meglio del classico 'soddisfatti o rimborsati'.
 
Certo, bisogna stare molto attenti a sfruttare le offerte entro i tempi stabiliti, dal momento che i coupon hanno una scadenza oltre la quale la loro validità si esaurisce. Per questo motivo è necessario spendere un po' di tempo in modo da rimanere sempre aggiornati, ma secondo quanto emerge dai pareri dei più navigati, il gioco vale ampiamente la candela.
Davide Gallo