Mer23082017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Roma Black Market: il locale che riesce a mixare più stili e generazioni di pubblico

Roma e provincia

Black Market: il locale che riesce a mixare più stili e generazioni di pubblico

black market 5 1
black market 4
black market 1

Nel cuore di Monti, uno dei rioni più suggestivi di Roma, tre anni fa nasceva il Black Market. L’ex scuola di cinema, viene trasformata in una galleria d’arte che ospita mostre, presentazioni di libri, concerti di artisti internazionali, come Lee Ranaldo, fondatore e chitarrista della storica band anni 90 dei Sonic Youth. L’eclettico salotto anni 50, nasce dall’idea condivisa di Simone De Angelis, Emanuele Minuz e Antonio Pacitti.

Degustando degli ottimi aperitivi si può ascoltare della piacevole musica jazz, swing, concertini di cover band e nel fine settimana anche dj set in vinile anni 60\70. Black Market non è solo musica dal vivo ma anche bistrot, dove poter gustare invitanti ricette ed un nuovo menu con numerosi e originali cocktails mixology. Un aperitivo ancor più curato nella qualità e nei dettagli e muffin & cupcakes fatti in casa, poiché nel pomeriggio il locale si trasforma in una ricercatissima sala da tè. La caratteristica principale del Black Market è la sua dinamicità, avendo una forma ad elle che contiene due sale; nella stessa serata possono alternarsi più situazioni, così da mixare più stili e generazioni di pubblico.

Da una decina di giorni ha aperto anche nello storico quartiere romano San Lorenzo, a differenza della sede in via Panisperna, è aperto anche a pranzo. Il mese di giugno vede entrambi i locali protagonisti di due grandi eventi: giorno 7  il Black Market in via dei Sardi ospiterà il live dei Two man big band ( duo Irlandese tra cover arrangiate e brani originali, mentre nel locale in quel di Monti, giorno 10 si terrà il concerto della cantante neozelandese Aldous Harding. Se volete respirare un’atmosfera diversa e originale non rimane che farci un salto. 
Roberta Gigliotti