Mer20092017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Fatti Foggia: sequestrato vero e proprio arsenale di guerra

Fatti

Foggia: sequestrato vero e proprio arsenale di guerra

armi cerignola
La Polizia di Stato di Foggia  nell’ambito di un’articolata attività finalizzata alla prevenzione e alla repressione  degli assalti armati ai furgoni portavalori ha eseguito un fermo di indiziato nei confronti di un pregiudicato locale e sequestrato numerose armi.
 
Gli investigatori della Squadra Mobile di Foggia, del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, e del Commissariato di P.S. di Cerignola coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine di Pescara in previsione di un imminente attacco ad un furgone trasportante valori hanno dato attuazione ad un articolato dispositivo di prevenzione con personale specializzato, cinofili e cani anti-esplosivo.
Nel corso di un controllo a Cerignola  gli agenti hanno controllato e perquisito una serie di automezzi, tra cui  un autocarro Iveco.
Proprio nel cassone di quest’ultimo mezzo, sotto uno strato di ghiaia, è stato trovato un vano in ferro all’uopo costruito, in grado di ospitare anche 5 o 6 persone, e diverso materiale, con accesso garantito esclusivamente dalla parte inferiore del mezzo.
All’interno del mezzo sono stati rinvenuti e sequestrati  3 fucili automatici d’assalto del tipo kalashnikov, 3 pistole semiautomatiche e relativo munizionamento, numerosi caricatori e munizionamento, passamontagna, giubbotti antiproiettile e un sistema  funzionante di videosorveglianza.
 
Gli investigatori ipotizzano che il vano servisse per consentire ai criminali di nascondersi dopo un assalto ad un furgone portavalori, evitando così i controlli delle forze di polizia.
 
L’autocarro è di proprietà del pregiudicato cerignolano fermato.