Ven22092017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Fatti Aumentano le imprese degli immigrati, nonostante la crisi

Fatti

Aumentano le imprese degli immigrati, nonostante la crisi

imprese immigrati
Crescono nel 2014 le imprese  condotte da lavoratori  immigrati  e superano la soglia del mezzo milione di unità  (525mila).
 
Incidono  mediamente  per  l’8,7%  sul  totale  delle  imprese  registrate  nelle  Camere  di 
Commercio  e per il 10,1% al  Centro-Nord, dove si concentrano per  oltre i due terzi.  In 6 casi su 10 operano nel  commercio  e  nell’edilizia,  ma  forte  è  la  crescita  anche  nel  comparto “noleggio,  agenzie  di  viaggio  e servizi  alle  imprese”  (3.500  imprese  in  più  nel  2014)  e in  quello  ristorativo-alberghiero  (2.900  in  più). Facendo  riferimento  all’insieme  delle cariche  ricoperte  nell’ambito  delle  imprese  individuali,  marocchini, cinesi  e  romeni  si confermano  i  gruppi  più  rappresentati,  ma  sono  i  bangladesi  a  distinguersi  per l’incremento maggiore.
Queste le anticipazioni del Rapporto Immigrazione e Imprenditoria 2015, che il Centro Studi e Ricerche IDOS sta  curando  con  il  supporto  della  Confederazione  Nazionale  Artigianato  e Piccola  e  Media  Impresa  e  di MoneyGram per presentarlo nel prossimo autunno.