Mer23052018

Ultimo aggiornamento04:29:46 PM

Back Sei qui: Home Fatti Italiani nel mondo: dopo la fuga di cervelli inizia la "fuga di cuori"

Fatti

Italiani nel mondo: dopo la fuga di cervelli inizia la "fuga di cuori"

Italia vafxancuxo 7
"L'Italia è un Paese conosciuto nel mondo per la sua cultura, la sua arte, i suoi monumenti, il suo cibo, la moda e sui affascinanti paesaggi. Ma purtroppo da ormai troppo tempo è diventata una terra di disperazione, ha lasciato i suoi figli senza certezza nel futuro... ed anche l'Arte risente di questa meschina condizione di abbandono"
 
Ne è una recente testimonianza il cantante palermitano Davide Shorty a X-Factor, costretto a trasferirsi a Londra per 'campare di Musica', ma la lista è lunga ed a parlarne è proprio la Comunità "Italiani nel mondo" (composta da oltre 12.000 membri , attraverso la voce di Chi è dovuto emigrare per farcela nella vita
 
"Siamo la culla dell'arte, ma le abbiamo chiuso le porte"
Non solo la fuga dei cervelli italiani: è iniziata anche l'emorragia dei 'cuori', quella degli artisti italiani, che nel 'Bel Paese' non trovano più ispirazione, perché non sono nemmeno riconosciuti come lavoratori... proprio in quella che è (stata) la Patria dell'Arte
 
Se si va sul sito della Farnesina, nel servizio "Dove siamo nel mondo", per segnalare la propria posizione e poter essere "rintracciati in casi di particolare gravità", la categoria Artisti non è nemmeno rappresentata: ci sono turismo, aziende, operatori umanitari, operatori media, ricercatori e anche gli sportivi... e attori, musicisti, scrittori, pittori... non esistono?! 
 
"Fratelli d'Italia, l'Italia non s'è desta dorme ancora mesta... Italia vaffanculo prima o poi me ne vado te lo giuro, ItaGlia con la 'G' la cultura non abita più qui"
Così recita Igor Nogarotto nel suo nuovo Inno Italiano 'rovesciato' dal titolo "Italia vaffanculo", intervistato da "Italiani nel mondo" che gli ha domandato: "Hai mai pensato di andartene dall'Italia?"
 
"Italia vaffanculo" è un messaggio forte, ma che sostanzialmente rappresenta un grido di aiuto di Chi prova con tutte le sue forze a (r)esistere in questa Italia, perchè non vorrebbe abbandonarla, nonostante i suoi paradossi "Abbiamo invaso mezzo pianeta, ma ospitare i migranti ci inquieta", la decadenza dei suoi valori storici "Discendiamo dall'Impero Romano, ma l'Arena di Giletti è la sola in cui crediamo", l'impossibilità che regni la meritocrazia "Nepotismo se vuoi un posto di lavoro"
 
Video "Italia vaffanculo": https://youtu.be/K5APLHCbxOo
Prossimo alle 10.000 visual in pochi giorni, il clip racconta di un imprenditore che perde tutto ed è costretto a fare il barbone...