Mer26092018

Ultimo aggiornamento02:00:33 PM

Back Sei qui: Home Roma Disostruzione pediatrica: Santori annuncia proposta di legge

Roma e provincia

Disostruzione pediatrica: Santori annuncia proposta di legge

planet2
"Ringrazio Planet Onlus e il suo presidente Francesco Figliomeni che continua nella sua opera, già intrapresa da tempo, di rendere sicure le nostre scuole". 
 
"L'adozione di misure tempestive ed efficaci di primo soccorso può rappresentare uno dei validi strumenti in grado di poter prevenire gravi danni alla salute dei cittadini. Ogni anno nel nostro Paese numerose famiglie risultano colpite dalla tragedia della morte di un bambino per soffocamento da corpo estraneo, e sovente tali tragedie si correlano all'impossibilità di chi è presente di praticare tempestivamente le giuste manovre di primo soccorso. Per tali motivi presto depositerò una proposta di legge regionale per garantire la fornitura di defibrillatori nei luoghi pubblici e la formazione di personale qualificato all'intervento di emergenza". Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d'Italia, che ha partecipato alla donazione da parte dell'associazione Planet Onlus di 11 defibrillatori alle scuole di Lazio, Marche e Umbria formando 80 operatori scolastici e affiliati all'Associazione Italiana Arbitri all'uso dello strumento. 
 
"Ringrazio il presidente onorario dell'associazione Planet Onlus, Francesco Figliomeni, che continua nella sua opera, già intrapresa da tempo e che ha diffusamente interessato la città di Roma, di rendere sicure le nostre scuole sostituendosi alle istituzioni spesso assenti su questi temi. Sono molto soddisfatto dell'iniziativa alla quale ho aderito, perchè amo le proposte concrete, specie se riguardano la tutela della salute e della vita delle persone. Gli impianti sportivi, così come gli Istituti scolastici, quali strutture dove tanti dei nostri ragazzi passano diverse ore della loro vita, troppo spesso si trasformano in luoghi pericolosi, dove possono avvenire incidenti, anche gravi, e a volte si rischia persino di perdere la vita. E' un dovere e una necessità urgente per l'amministrazione regionale investire sulla sicurezza dei luoghi dove l'affluenza del pubblico risulta particolarmente ingente, attraverso un impianto normativo che imponga precisi obblighi atti a tutelare ad ampio raggio la salute dei cittadini".Conclude Santori.