Gio18042019

Ultimo aggiornamento01:17:15 PM

News:

Back Sei qui: Home Roma Lazio: ok a segnaletica e cartellonistica braille su itinerari, cammini e vie consolari

Roma e provincia

Lazio: ok a segnaletica e cartellonistica braille su itinerari, cammini e vie consolari

handysystems it bkumbria 1450198619

“Lo scorso 21 febbraio si è celebrata la IX Giornata Nazionale del Braille, codice dall’importanza fondamentale nato nel 1829 e basato sui “punti”: un linguaggio universale che permette ai non vedenti di leggere e scrivere. Tuttavia, c’è ancora molto da fare per le pari opportunità dei non vedenti e degli ipovedenti. L’Italia, e quind’anche la nostra regione, continuano infatti ad essere indietro rispetto a molti paesi europei e Usa per quanto riguarda l’adeguamento di targhe, avvisi, indicazioni, percorsi tattili per far sentire i non vedenti cittadini a tutti gli effetti.

Come giustamente sottolineato da Caterina Ferrazza, presidente della Handy Systems onlus, come possiamo parlare di pari opportunità, se recandosi in un ufficio pubblico un non vedente non può leggere neanche un avviso, fosse anche quello del pericolo di antincendio, o del divieto di fumare? Domande e perplessità assolutamente condivisibili, alle quali è compito delle istituzioni, a tutti i livelli, dare pronta e rapida risposta. Istituzioni che, in maniera condivisa e senza divisioni di carattere politico-ideologico, devono lavorare insieme per assicurare pari diritti e pari opportunità ai non vedenti.

In questa direzione, dunque, ho molto apprezzato l’ok all’emendamento, da me presentato e recentemente approvato dalla commissione Cultura e Turismo del presidente Carrara, che ringrazio per la sensibilità dimostrata. In commissione, infatti, è stato avviato l'esame dell'articolato del testo in materia di promozione e valorizzazione degli itinerari, cammini e vie consolari romane e con questo emendamento ho inteso prevedere l’istallazione di cartellonista e segnaletica in stampa Braille per i non vedenti lungo il patrimonio escursionistico della nostra regione. Un piccolo passo amministrativo, un grande esempio di collaborazione istituzionale a favore dei diritti dei non vedenti”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.