Mer29062022

Ultimo aggiornamento06:23:02 PM

News:

Back Sei qui: Home Spettacolo Pericle il Nero

Spettacolo

Pericle il Nero

conferenza stampa 2

Esce nelle sale italiane il 17 maggio Pericle Il Nero; film liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Ferrandino. Pericle il Nero di Stefano Mordini : è la storia di P. Scalzone, detto il Nero che di lavoro “fa il culo alla gente” per conto di Don Luigi, boss camorrista emigrato in Belgio. Durante una spedizione punitiva per conto del boss, Pericle commette un grave errore. Scatta la sua condanna a morte. In una rocambolesca fuga che lo porterà fino in Francia, Pericle incontra Anastasia, che lo accoglie e gli mostra la possibilità di una nuova esistenza. Ma Pericle non può sfuggire a un passato ingombrante e pieno di interrogativi. La storia di quest’uomo a tratti infantile, mette in evidenza una solitudine assoluta, un bisogno d’affetto estremo insito in ogni essere umano.

Pericle viene presentato come un reietto della società, un po’ stupido e senza fiducia alcuna da parte delle persone che girano attorno alla sua vita, tutto questo cambia e si ribalta quando conosce l’amore. Quell’amore, misto ad affetto materno che non aveva mai avuto prima, gli danno la fiducia giusta per credere in un riscatto. La fiducia di questa donna, vista come un miraggio nella sua vita, è la spinta giusta per cambiare, per uscire dal ruolo di stupido che gli era stato cucito dalle persone che prima l’avevano cresciuto, ed ora lo volevano morto.

Sicuramente è un film malinconico e cupo con un finale romanzato, leggermente a sorpresa. Girato tra l’Italia ed il Belgio, per la sua realizzazione ci sono voluti quasi due anni ed ora possiamo considerarlo un piccolo orgoglio italiano essendo l’unico film nostrano in concorso al festival del Cinema di Cannes. In alcune parti del racconto si distacca dal romanzo, anche il personaggio stesso che nel romanzo è grasso e brutto, nel film, interpretato da Riccardo Scamarcio, è trasandato ma diverso. Evitando di svelarvi troppo, non rimane ch andare a vederlo!
Roberta Gigliotti