Gio27072017

Ultimo aggiornamento02:45:57 PM

News:

Back Sei qui: Home Cibo & Benessere Benessere e osteopatia

Cibo & Benessere

Benessere e osteopatia

osteopatia

Attraverso i trattamenti osteopatici si ottiene il raggiungimento del benessere grazie al fatto che si va a considerare la globalità dell'organismo. Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Silvia Guidi, osteopata

Dottoressa ci spiega brevemente cosa cura l'osteopatia?

Partendo dal presupposto che l'osteopatia si basa sul considerare l'essere umano come l'unità di corpo, mente e spirito, attraverso la sua valutazione (analisi della postura e palpazione) è possibile individuare la causa degli eventuali disturbi su cui intervenire attraverso tecniche manuali in grado di correggere i disequilibri e ripristinare le condizioni fisiologiche del movimento e quindi della salute. Le tecniche di manipolazione osteopatica si basano quindi sul principio che la struttura del corpo e la funzione sono dipendenti l'uno dall'altro. Quando la struttura è alterata attraverso il sistema muscolo-scheletrico, le anomalie si verificano in altri sistemi del corpo. Questo, a sua volta, può produrre restrizione di movimento, di mobilità, cambiamenti del tessuto, e asimmetrie (disfunzioni somatiche). Questo vale per tutte le età, ed è per questo che l'Osteopatia si occupa anche dei bambini e neonati.

Cosa differenzia un osteopata da un fisioterapista?

Una differenza sostanziale è proprio il principio di base in quanto l'osteopatia valuta la globalità del paziente utilizzando un approccio esclusivamente manuale mentre la fisioterapia ha un approccio più localizzato e si avvale dell'utilizzo anche di alcuni macchinari.
Un'ultima differenza è che l'osteopatia non interviene nel recupero di mobilità persa in seguito a patologie neurologiche, traumi o interventi chirurgici, e non può quindi essere inserita tra gli interventi riabilitativi, mentre la fisioterapia rientra nel settore riabilitativo.

Quali sono i motivi di consulto per cui i pazienti si rivolgono ad un osteopata?

I motivi di consulto più ricorrenti nell'adolescente e nell'adulto sono: Cervicalgie, dorsalgie, lombalgie, esiti di colpo di frusta, distorsioni, sciatiche, nevralgie cervico-brachiali, cefalee, reflusso gastro-esofageo, stipsi, problemi del ciclo mestruale e malocclusione.
Per quanto riguarda i neonati invece i motivi di consulto più comuni in assoluto sono le plagiocefalie, i dismorfismi cranici posizionali e il reflusso gastro esofageo, ma l'osteopatia è efficace anche in altri disturbi come torcicollo, asimmetrie posturali infantili, forme lievi di piedini torti, coliche e stipsi, irritabilità e disturbi del sonno, otiti ricorrenti e disturbi respiratori.

Come si può raggiungere il benessere del paziente con questa cura?

Attraverso i trattamenti osteopatici si ottiene il raggiungimento del benessere grazie al fatto che si va a considerare la globalità dell'organismo e a ricercare la causa del disturbo attraverso l'utilizzo di tecniche manuali. Pur non utilizzando farmaci, rimedi naturali, e strumenti medicali o elettromedicali, attraverso la manipolazione dei tessuti, un osteopata è in grado di innescare i processi di autoguarigione di cui è naturalmente dotato l'organismo.

L'osteopatia oltre ad essere un valido contributo e supporto nella cura di molte patologie, di cui troviamo il riscontro da parte dei pazienti e da numerosi studi scientifici che dimostrano che il trattamento osteopatico, definito OMT, (Osteopatich Manipulative Treatment), nella letteratura scientifica internazionale, è efficace nelle patologie funzionali e può essere d'aiuto in quelle organiche, l'osteopatia si dimostra efficace anche nella prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.

Angela Francesca D'Atri