Sab25112017

Ultimo aggiornamento08:21:20 AM

Back Sei qui: Home Spettacolo La storia di Amal, parte la campagna di crowdfunding

Spettacolo

La storia di Amal, parte la campagna di crowdfunding

amal


E' la storia di un uomo Arabo a cui la guerra ha portato via tutto, casa, affetti; tutto!


Oggi vi raccontiamo la storia di Amal. Cortometraggio scritto da Luisa Gigliotti, Matteo Russo e Antonio Buscema e diretto da Matteo Russo e Antonio Buscema. Tre giovanissimi ragazzi che hanno voluto sovvertire lo sguardo sulla guerra e le atrocità a cui assistiamo ogni giorno.

Amal è la storia di un uomo Arabo a cui la guerra ha portato via tutto, casa, affetti; tutto! Rimasto solo decide di vivere ai margini del villaggio all'interno della sua vecchia automobile che ha trasformato in una vera e propria abitazione. Il suo unico obiettivo è cercare di aggiustarla e andare via da lì, per cercare pace e serenità altrove. Il ricordo della guerra lo tormenta, accentuando il senso di colpa per la perdita della donna amata. Presto il protagonista scoprirà che non è scappando che troverà la pace, ma bensì percorrendo un viaggio interiore. Solo dopo essersi riconciliato con la propria coscienza, potrà sperare di trovare una vita più serena e tranquilla.

L'idea di questo cortometraggio nasce dall'immagine di un uomo che viveva per le strade romane e che, probabilmente, aveva perso tutto. I registi ci raccontano che questo barbone aveva trasformato una vecchia automobile nella sua dimora, prestando attenzione a renderla confortevole come una vera casa. Una serie di domande sono nate spontaneamente: cosa spingeva un uomo a lasciare tutto e vivere in una casa creata all'interno di una vecchia macchina? Quali erano i suoi traumi, le sue motivazioni, i suoi disagi e le sue più profonde sofferenze? Grazie a questi quesiti e all'immagine quotidiana del barbone romano, ecco che il cortometraggio ha preso forma.

Luisa, Matteo ed Antonio aggiungono:  "Il cortometraggio sarà prodotto da Openfields production e per realizzarlo ci sarà bisogno del sostegno di tutti noi. Da oggi infatti sarà possibile contribuire alla realizzazione del cortometraggio donando una piccola somma tramite il seguente link http://kck.st/2pA38r4 di campagna crowdfunding sul sito Kickstarter. Inoltre se donerai più di 35€, una piccola percentuale verrà devoluta in aiuti umanitari in ogni parte del mondo!".

Roberta Gigliotti