Mer23052018

Ultimo aggiornamento04:29:46 PM

Back Sei qui: Home Roma Cauchemar, esposizione allo Stadlin di Roma

Roma e provincia

Cauchemar, esposizione allo Stadlin di Roma

nicholas 2
nicholas 1
bartollo 1
bartollo 2

Rappresentazione ironica della realtà quotidiana, filtrata attraverso occhi pittorici di Nicholas Sagoni e Luca Bartoletti

Il 20 aprile, a Roma presso Stadlin, si terrà Cauchemar: l'esposizione di Nicholas Sagoni e Luca Bartoletti


Cauchemar altro non è che una rappresentazione ironica della realtà quotidiana, filtrata attraverso occhi pittorici. Luca Bartoletti proveniente dal mondo del tatuaggio, si avvicina ad esso molto piccolo. All'età di 14anni si fa tatuare per la prima volta e da lì inizia a prendere coscienza di quello che sarebbe diventato poi il suo futuro. Questa è la prima volta che espone qualcosa non legata al mondo del tatuaggio; il disegno su tela infatti gli da la possibilità di uscire dai canoni codificati nel tempo che avvalgono il tatuaggio tradizionale. Nicholas Sagoni spazia dal mondo della musica, a quello del tatuaggio a quello della pittura; si può definire un artista poliedrico. Affascinato sin da piccolo dal mondo della pittura, crea un connubio perfetto tra essa e la musica definendoli entrambi modi sostitutivi alla parola per esprimersi. Ama storpiare le figure quotidiane, quasi a voler prendersi gioco della routine quotidiana che lo circonda. Un filo di malinconia accompagna tutte le sue opere. Luca e Nicholas con questa esposizione vogliono mostrare al pubblico quello che raramente facciamo uscire dalle nostre case: una rappresentazione ironica della vita nei suoi gesti, con un ulteriore squarcio sull'aspetto religioso. A fare da cornice a questo fruire pittorico ci saranno le mura dello Stadlin, locale dall'atmosfera undergound che si presenta come negozio di dischi di giorno e cocktail bar & club di notte.
Roberta Gigliotti