Gio19092019

Ultimo aggiornamento03:54:01 PM

News:

Back Sei qui: Home Ambiente Migliaia di Giornalisti nell’Erba in piazza per il Climatestrike

Ambiente

Migliaia di Giornalisti nell’Erba in piazza per il Climatestrike

climatestrike

Il prossimo 15 marzo sciopero globale per salvare il pianeta

Il 15 marzo è importante perché non voglio scappare da questo meraviglioso pianeta. E non credo nella vita su Marte? Scrive Luca P., 12 anni: Voglio che il governo promuova un'economia circolare e sostenibile invece che un'economia lineare.

'Sono 13 anni che i giornalisti Nell'erba scrivono e indagano sui cambiamenti climatici e le problematiche ambientali. Finalmente ci sentiamo meno soli', spiega Giulia Apicella, 15 anni di cui buona parte vissuti come reporter di giornalistinellerba.it. 'Abbiamo solo 11 anni per agire ed evitare il peggio - dice Lara Attiani, 15 anni - se non alziamo tanto la voce i nostri governi continueranno a non ascoltare e toglierci il nostro futuro. Saremo tanti, noi gNe, nelle piazze italiane'.


Tanti, tantissimi il 15 marzo per lo sciopero globale #CLIMASTRIKE in molte parti d'Italia. A partire da Frascati, alle porte della capitale, per una grande manifestazione promossa da Giornalisti Nell'Erba e dal Comune: adesioni massicce, stando alle previsioni, con il coinvolgimento di tutte le scuole del territorio (Cicerone, Buonarroti, Pantaleoni, Fermi, Vanvitelli, Dandini, Nazario Sauro, Villa Sciarra, qualcuno dal Touschek ed altri anche da Roma stessa). Sono i giovani e giovanissimi a guidare il corteo e a spiegare alla cittadinanza il significato del loro 'sciopero'. Al loro fianco anche la scienza (con il fisico Giovanni Mazzitelli, a disposizione per chiarire e spiegare il climate change, insieme alle associazioni Frascati Scienza e G.Eco) e l'informazione (con giornalisti che hanno seguito le Conferenze mondiali sul clima e possono rispondere alle loro domande, come Paola Bolaffio e Giorgia Burzachechi, e con Stefano Zago di Teleambiente). E pure, in qualche modo, con Greta Thunberg, impersonata per l'occasione dall'attrice Bianca Attiani, così da riascoltare gli appelli che hanno dato il via ai FridaysForFuture in tutto il mondo.

Il sindaco Roberto Mastrosanti ci sarà. Anche lui in corteo. Come la consigliera delegata alla Scuola Paola Gizzi e il presidente del Consiglio comunale Franco D'Uffizi. Insieme ai ragazzi anche insegnanti di ogni ordine e grado.

Gli eventi FridaysForFuture sono quasi ovunque nel mondo, moltissimi anche nel nostro paese. Più di 1000 città in totale sono quelle registrate ad oggi sul sito internazionale di fridaysforfuture.org, ma le bandierine sulla mappa del pianeta continuano ad aumentare.

Guarda il video su YouTube