Gio19102017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Spettacolo La Grande Bellezza

Spettacolo

La Grande Bellezza

La-grande-bellezza-Film-2013-di-Paolo-Sorrentino

 Diciamolo subito. La "Grande Bellezza" è un inno alla vita, comunque essa sia andata. E' su questo motivo dominante che Sorrentino costruisce il suo capolavoro, e lo poggia su un letto di meraviglie che passano davanti all'occhio raffinato: tutti i luoghi della Roma nota al mondo sono il palcoscenico di questa nostalgia.

Intorno a Toni Servillo, il protagonista, sfilano la Ferilli, Verdone, Laia Forte, Carlo Buccirosso, Giorgio Pasotti, Luca Marinelli, Serena Grandi, Isabella Ferrari,Massimo de Francovich, Galatea Ranzi, Roberto Herlitzka, Fanny Ardant, Massimo Popolizio e Pamela Villoresi.  Ricordo e decadenza, rimpianto per quello che fu, il vissuto di vari personaggi immersi dentro una festa permanente, un po' “bunga bunga” e un po' “Fiorito party”, che con i suoi fumi, il suo alcol, la cocaina e il botox ci trasporta nel tormento di chi la vita se l'è goduta. Questo è il film.

Qualcuno vede Fellini nel genio di Sorrentino. Volendo, però, anche Pasolini e il suo lucido modo di raccontare il religioso, il sacro e il blasfemo. La fotografia è sublime, di pregio le musiche. Il lavoro della cinepresa ci regala l'angoscia di chi racconta i fasti di un'aristocrazia alla fine della corsa. Ebbene si, solo l'aristocrazia interessa al regista a tal punto da tagliar fuori tutti gli altri, descrivendo le elites, l'alta borghesia e i nobili decaduti. Ma non poteva fare diversamente, costretto a cavalcare il senso comune che vede ricchezza e bellezza camminare a braccetto. Ammettiamolo, il film è un opera d'arte e se non ci avessero detto Sorrentino avremmo pensato a Kubrick, all'eleganza e al simbolismo del suo Eyes Wide Shut.

Marco Piervenanzi
  
  La grande bellezza. Regia di Paolo Sorrentino.
  142 min. Italia Francia 2013 Medusa Distribuzione.