Mer12122018

Ultimo aggiornamento05:40:35 PM

Back Sei qui: Home Spettacolo 12 anni Schiavo

Spettacolo

12 anni Schiavo

12-anni-schiavo premi

 Solomon Northup è un uomo libero nero che improvvisamente viene imbrogliato da sedicenti talent scout i quali gli offrono un lavoro come violinista per un celebre circo. Ma la verità che lo attende è tutt’altro che una piacevole avventura.

Resterà 12 anni schiavo, in Louisiana, lavorando da deportato nella piantagione di un feroce schiavista chiamato Edwin Epps. Tra mille sofferenze, Solomon cerca di resistere e non mollare mai, tenendo sempre viva la speranza di liberarsi dalla momentanea condizione di schiavitù, ribadendo a più riprese la sua vera identità contro chi voleva azzerargliela come è cattiva abitudine fare quando esiste un progetto di negazione di diritti.

Alla fine, con l’aiuto di un abolizionista che prenderà a cuore questo caso, il “Nigger”riuscirà a dimostrare non solo il suo vero nome ma l’esistenza di una famiglia lontana che lo aspettava.
C’è tutto il peggio del positivismo in questo film: linguaggio che discrimina, uomini, donne e animali, tutti trattati come cose. Schiavi apostrofati come scimmie, maiali nelle scene con un forte significato simbolico, discriminante, e schiave su cui riversare un doppio odio di razza e di genere.
La trama si poggia sul noto schema secondo cui chi è dentro la schiavitù non riesce a vedere oltre le proprie catene fino a sperare la morte come fine di ogni sofferenza.
 
Violenza, tanta violenza, alternata ad un falso pietismo Wasp che di fatto non sposta nessun equilibrio. E paradossalmente non è nemmeno su Solomon che si scaglia la ferocia più grande ma su una giovane e incolpevole ragazza di nome Patsey, anche lei al servizio di Edwin, violentata e poi marchiata come tentatrice quindi meritevole di un esercizio di sadismo senza limite. 
 
 Marco Piervenanzi

 
12 anni schiavo. Regia di Steve Mc Queen. Usa 2013 
134 min. ( tratto dall’ autobiografia pubbkicata nel 1853 di Solomon Northup) 
con Chivetel Ejiofor, Michael Fassbender, Brad Pitt, Lupita Nyong’, Benedict Cumberbatch, Sarah Paulson.