Mer13122017

Ultimo aggiornamento10:26:34 PM

Back Sei qui: Home Roma La musica lo infastidiva: indiano uccide un trentenne

Roma e provincia

La musica lo infastidiva: indiano uccide un trentenne

cacciavite

 Tragedia  al Gianicolo dove un trentenne è stato assassinato la notte scorsa. Erano più meno le due e  il giovane tornava da una serata trascorsa  con il fratello. Ad un certo punto, i due hanno fermato l'auto nella parte alta di Via garibaldi, nei pressi di una roulotte che sembrava abbandonata. 


Scesi dall'auto, forse per prendere una boccata d'aria, hanno lasciato la portiera dell'auto aperta, senza preoccuparsi di spegnere lo stereo. A quel punto è uscito dalla roulotte un cittadino indiano che, infastidito dalla musica, ha cominciato ad inveire contro i due fratelli, poi é accaduta la tragedia. L'uomo ha conficcato un cacciavite nel torace del giovane, e come se niente fosse è rientrato nella sua abitazione.

Il fratello maggiore è riuscito a trovare la forza di caricare il ferito in macchina e portarlo alla guardia medica del Regina Margherita. Da lì è seguito il trasporto al Fatebenefratelli ma per il giovane non c'è stato nulla da fare. I carabinieri della compagnia di Trastevere hanno ricostruito la vicenda arrestando l'indiano che ora si trova nel carcere di Regina Coeli.