Mer12082020

Ultimo aggiornamento02:33:41 PM

News:

Back Sei qui: Home Roma Arsenico nell'acqua di Roma

Roma e provincia

Arsenico nell'acqua di Roma

arsenico roma
Apprendiamo da numerose segnalazioni di un’ordinanza del sindaco di Roma, n.36 del 21.02.2014, con la quale si ordina il divieto di utilizzo dell'acqua comunale - sia per il consumo umano che uso alimentare e igiene personale e ogni altro utilizzo - fino al 31.12.2014.

Sembrerebbe che l'acqua derivante da alcuni acquedotti sia ricca di arsenico e di altre sostanze inquinanti, il divieto riguarda le zone dei Municipi XIV (ex 19°) e XV (ex 20°), servite dagli acquedotti Malborghetto, Camuccini, Piansaccoccia, Monte Oliviero, Santa Maria di Galeria, Brandosa, Casaccia-S.Brigida, nelle more del risanamento dei predetti acquedotti da parte di Acea Ato2. Comprendiamo e condividiamo le preoccupazioni dei residenti che solo dal 28 febbraio sono venuti a conoscenza dell’ordinanza firmata da Marino, e solamente attraverso il sito del Comune di Roma che peraltro nemmeno in homepage riporta la notizia.

Considerando che le famiglie interessate da questa problematiche non sono poche è gravissimo che il sindaco di Roma non informi adeguatamente la cittadinanza su un servizio che riguarda la salute dei cittadini. Presenterò nei prossimi giorni un’interrogazione al sindaco di Roma affinché spieghi come mai non sia stato pianificato un piano di comunicazione adeguato e coordinato con i municipi interessati e con i residenti, ma solo tardivamente e con scarsissima visibilità ne è stata data comunicazione.

Oltre ad aver manifestato ai romani incapacità e inadeguatezza nella gestione della Capitale, anche in questa occasione Marino dà prova di grande dilettantismo”. E’ quanto dichiara in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.