Mer12122018

Ultimo aggiornamento05:40:35 PM

Back Sei qui: Home Viaggi Visitare Copenaghen

Viaggi

Visitare Copenaghen

Nyhavn

 Se state programmando una vacanza per la primavera ormai alle porte, vale la pena recarsi  a Copenaghen, una città del nord Europa incantevole che vi farà assaporare il piacere di vivere in una fiaba. Non a caso sulle rive di questa città bagnata dal mar Baltico riposa la sirenetta  di una celebre narrazione di Andersen.

Città colorata per le rinomate casette dai vivaci colori del quartiere Nyhavn, città dei vichinghi e dei famosi biscotti al burro. Per capire lo spirito di Copenaghen, è consigliatissimo un giro in battello che vi affascinerà, oltre a farvi comprendere le abitudini degli abitanti del posto che vivono in deliziose casette a ridosso del canale di Nyhavn, fino a giungere laddove si formano  lagune e dove per spostarsi la gente usa la barca. Procedendo verso il mare, potrete così ammirare da vicino alcune meraviglie urbanistiche come il Diamante Nero, sede della biblioteca Reale, il Teatro di Prosa e sull'isolla di Holmen , sulla riva di fronte, il moderno edificio dell'opera.   

Città ventosa, in alcuni vicoli il vento vi sorprenderà  all'improvviso, ottima una sciarpa anche a giugno, la temperatura in questa stagione è infatti sui 10-15 gradi di giorno, scende drasticamente di notte anche se fa buio tardi, in primavera il tramonto è infatti intorno alle 22. 
 
Per chi ama passeggiare e fare shopping lo Strøget  è la meta ideale, ma attenzione a spendere. Qui costa davvero tutto troppo caro. Non è il caso di contrattare, è inusuale chiedere lo sconto in negozi o locali vari, raramente si riesce ad ottenerlo. E attenzione al conto dei ristoranti dove per una bistecca, un contorno, dolce e bevande per due è facile sforare 150 euro. Per assaggiare la cucina del posto e vivere l'atmosfera danese, consigliamo di gustare un pranzetto in uno dei tanti ristoranti con tavoli all'aperto di Nyhavn, godendovi così la magnifica vista delle barche e delle facciate colorate. La moneta usata è  la corona danese, non conviene però cambiare euro in corone prima di partire, meglio un bancomat o una carta di credito dove prelevare contante dai numerosi sportelli presenti in città.  
 
Per chi ama gli scenari mozzafiato, godetevi la vista che si apre sul ponte mobile di Knippelsbro che collega il centro con il quartiere di Christianshavn, un ampio panorama che comprende Christiansborg e il porto interno. Se poi siete stanchi della confusione della città, recatevi all'Amager Strandpark, una spiaggia artificiale lunga quasi 5 km. L'ingresso è gratuito e i più coraggiosi possono farsi un tuffo.

Da non perdere infine il classico cambio della guardia a mezzogiorno presso il palazzo della regina e fotografare lo spettacolo, anche se gli abitanti di Copenaghen lo troveranno alquanto bizzarro. A proposito di Casa Reale, se credete che la monarchia sia una forma di Governo superata, evitate di dirlo ai danesi che sono al contrario molto orgogliosi della famiglia reale e ammirano particolarmente la regina, Margrethe II. 
 
 
Come tutte le città del nord Europa, Copenaghen è una città pulita ed ordinata, non si vede gettato in terra un mozzicone di sigaretta. L'ordine viene particolarmente rispettato e se, per vostra sfortuna, commeterete qualche infrazione per aver parcheggiato male o nell'aver superato il limite di velocità, mantenente la calma, stare a discutere con le forze dell'ordine non conviene. I poliziotti di questa città sono molto severi e particolarmente ligi al dovere. Per lo stesso motivo, è conveniente quando sarete in fila dimenticare di essere italiani, non spingete e non cercate di superare chi  è prima di voi. E' buona norma prendere il numero e attendere il proprio turno, anzi sarebbe giusto prendere un po' di buon esempio, e cominciare a rispettare e far rispettare un po' d'ordine anche da noi.

Angela Francesca D'Atri