Sab19082017

Ultimo aggiornamento12:38:54 AM

Back Sei qui: Home Fatti Torino discute sulla cittadinanza onoraria a Mussolini

Fatti

Torino discute sulla cittadinanza onoraria a Mussolini

mussolini

 Riemerge come una vecchia maledizione, quasi una beffa, dall'archivio storico un documento che riconosce ancora oggi a Benito Mussolini la cittadinanza onoraria di Torino.

Tanto rumore per nulla contro il fascismo, se per ben 70 anni solo un velo di democrazia ha coperto quello che potrebbe essere definito un orrore per la Republicca italiana. Il registro dei cittadini onorari viene perso e per 90 anni tra i titolari del massimo riconoscimento assegnato dalla Città ai non residenti rimane niente meno che il duce.

La delibera è del 1924, e toccherà oggi a il Consiglio comunale discutere una mozione di Pd e Sel per la revoca. Servono le firme di un quarto dei componenti del Consiglio e l'approvazione di tre quarti dell'assemblea. Riuscirà il riemerso Mussolini a mettere per una volta d'accordo tutti, ma proprio tutti?
Afd