Gio23112017

Ultimo aggiornamento08:21:20 AM

Back Sei qui: Home Fatti Tablet e smartphone, cosa compro?

Fatti

Tablet e smartphone, cosa compro?

tablet

 Il mondo dell’elettronica di consumo ci offre una vasta gamma di dispositivi fra tablet, smartphone, laptop, computer ed altro ancora. Quando dobbiamo acquistare uno di questi oggetti, indipendentemente dalle nostre possibilità finanziarie, la scelta risulta molto difficoltosa in quanto l’offerta, in termini di quantità, è veramente vasta.

Tutti i dispositivi hanno in comune un Sistema Operativo (OS che sta per operating system) che li fa funzionare, il quale include software e programmi, chiamati più comunemente “app” che si possono scaricare e utilizzare anche gratuitamente.

I tre OS più diffusi al mondo sono in ordine “Android” rappresentato da un robottino verde, “iOS” di Apple rappresentato da una mela ed in fine “Windows 8” di Microsoft rappresentato dal logo di Microsoft, una bandiera quadrata a quattro colori.

Esistono molte scuole di pensiero a riguardo della scelta dell’ OS, c’è chi guarda l’aspetto tecnico, chi preferisce l’ambiente grafico e chi la facilità d’uso; in realtà molto spesso la scelta dipende dal tipo di cultura e dal modo di pensare di ogni individuo in quanto ogni tipo di dispositivo si adatta alle menti delle persone come se fosse un vestito su misura.

Cercheremo di analizzare quali sono le caratteristiche peculiari di ogni OS per aiutarvi a fare la scelta giusta nel caso in cui dobbiate acquistare un telefono o un tablet. Dovendo acquistare uno di questi, è anche necessario valutare l’estetica, le dimensioni e la potenza dell’hardware che equipaggia il nostro dispositivo. L’hardware è la parte fisica del nostro dispositivo, l’elettronica che ci permette di memorizzare dati, elaborare software e vedere sul display più o meno bene i nostri risultati, la CPU è il cervello del nostro dispositivo e determina la velocità di elaborazione, la memoria di massa permette di memorizzare più dati e più programmi all’interno, quindi deve essere il più possibile ampia (ovviamente i costi lievitano), ed infine la potenza del Chip Grafico, consente di visualizzare con risoluzioni maggiori ed elaborare grafica tridimensionale ad alta velocità.

Il più diffuso degli OS è Android che “alloggia” in molti dispositivi di svariati brand, si è sviluppato molto anche grazie al traino di una marca come Samsung che vende moltissimo in tutto il mondo. I suoi punti di forza sono la possibilità di interfacciare i dispositivi con estrema facilità con aggiunta di memorie esterne e connettività USB, il grande numero di opzioni di configurazione del sistema, la grande disponibilità di software; i lati negativi sono principalmente un grande utilizzo delle batterie, l’uso complicato per gli utenti meno esperti, il rallentamento eccessivo in presenza di molti programmi.

Il più famoso è Apple iOS è presente solo nei dispositivi Apple, è molto stabile e non si blocca mai, la sua filosofia è un po’ “rigida” ma i vantaggi sono evidenti, è inviolabile (parola che in informatica non si dovrebbe mai usare NDR), non prende virus, ha la più grande disponibilità di software rispetto ai concorrenti, è semplice nell’utilizzo. Gli aspetti negativi dei dispositivi Apple sono una dotazione hardware inferiore alla concorrenza (anche se il sistema è ben progettato quindi non risente di questa mancanza), il costo elevato, nessuna possibilità di espansione e collegamento fisico con altri dispositivi, la dipendenza da iTunes (software di proprietà Apple), che limita di molto le possibilità.

Per ultimo troviamo Windows 8, il nuovo nato di Microsoft presente in tutti i dispositivi Nokia e qualche altra marca; è il meno diffuso dei tre big, ma questa volta Microsoft, almeno per quanto riguarda gli smartphone, ha realizzato un sistema eccezionalmente stabile e veloce, alternativo nella grafica e nella gestione delle app, con grandi prestazioni anche su smartphone economici. Dal lato negativo troviamo una mancanza di software rispetto ai concorrenti (anche se viene offerto il pacchetto “Office” gratis ed il navigatore satellitare mondiale gratuito !), la scelta è effettivamente scarsa e una configurazione iniziale del telefono un po’ difficoltosa, questi sono due motivi importanti che spesso fanno ricadere la scelta su dispositivi Android o Apple.

Speriamo di avervi schiarito le idee su cosa acquistare in futuro!

Alessandro Polidori