• Home
  • Fatti
  • Ambiente
  • Diritti
  • Cibo & Benessere
  • Cultura
  • Roma
  • Spettacolo
  • Viaggi
  • Torte & Salati
  • Poesia 2.0

Ven19042024

Ultimo aggiornamento01:23:15 PM

Back Sei qui: Home Cultura Il Wegil di Roma celebra l'artista Gian Maria Volonté a 30 dalla sua scomparsa

Cultura

Il Wegil di Roma celebra l'artista Gian Maria Volonté a 30 dalla sua scomparsa

La mostra tutti i giorni Dall'1 al 24 marzo 2024, tutti i giorni dalle 10 alle 1,9 ad ingresso gratuito

 

Quest'anno ricorre il trentennale della scomparsa di uno degli interpreti più importanti e poliedrici del cinema italiano: Gian Maria Volonté. L'Archivio Storico di Cinema Enrico Appetito celebrerà l'artista con la mostra evento Gian Maria Volonté 30

La mostra: dal 1 al 24 marzo 2024 tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00, a ingresso gratuito, negli spazi del WEGIL, hub culturale della Regione Lazio gestito dalla società regionale LAZIOcrea a Trastevere, a Largo Ascianghi 5. Tra i film presenti in Archivio sono stati selezionati tre dei film più rappresentativi tra quelli interpretati da Volontè: Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Sacco e Vanzetti e Per un pugno di dollari. La mostra propone novanta foto, divise tra set e fuori set, scelte tra le oltre 8.000 foto presenti in archivio dei tre film, saranno esposte al piano terra dell'edificio razionalista disegnato da Luigi Moretti.

Il cinema: Nel pomeriggio ore 18:30, sempre con ingresso gratuito, gli appuntamenti proseguiranno con la proiezione dei tre film preceduti da incontri e dibattiti, realizzati in collaborazione con la rivista LEFT, con artisti, registi e critici cinematografici moderati da Giusi De Santis e Francesco Della Calce.

SPAZIO SCENA lo spazio polivalente e polifuzionale della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea, in via Degli Orti d'Alibert, a Trastevere, ospiterà le proiezioni dei tre film con il seguente programma:

Giovedì 7 marzo - Per un pugno di dollari - Incontro con la Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volonté interviene Daniele Vicari e Georgia Lorusso - 1964 primo film della cosiddetta trilogia del dollaro, diretta da Sergio Leone e interpretata da Clint Eastwood, che comprende anche "Per qualche dollaro in più" (1965) e "Il buono, il brutto, il cattivo" (1966). Gian Maria Volonté appare con il nome John Wells e Ennio Morricone e firmò la colonna sonora con lo pseudonimo Dan Savio, in alcuni titoli e rinominato Leo Nichols. Nel 1965 - Nastro d'argento Migliore colonna sonora a Ennio Morricone.

Giovedì 14 marzo - Sacco e Vanzetti – Left incontra Antonello Fassari e Mattia Sbragia – film del 1971 con la regia di Giuliano Montaldo, con Gian Maria Volonté e Riccardo Cucciolla, narra la vicenda realmente accaduta a Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, due anarchici italiani emigrati negli Stati Uniti d'America a inizio Novecento condannati a morte sulla sedia elettrica pur essendo innocenti. Nel 1977, in seguito al clamore suscitato dal film di Giuliano Montaldo, dalle numerose manifestazioni e dal lavoro di revisione del processo promosso dal Comitato Internazionale per la Riabilitazione, il governatore del Massachusetts Michael Dukakis dichiarò che «ogni stigma e onta vengano per sempre cancellate dai nomi di Sacco e Vanzetti». Continuava il governatore con parole ancora attuali: «Il loro processo e la loro esecuzione dovrebbe far ricordare ai popoli civili del costante bisogno di munirsi contro la nostra suscettibilità al pregiudizio».

Mercoledì 20 marzo - Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto - Left incontra Mimmo Calopresti e Andrea Occhipinti - il pluripremiato film, premio Oscar nel 1971, di Elio Petri con Gian Maria Volonté e Florinda Bolkan. È considerato uno dei migliori film del regista e uno dei migliori in Italia, tanto che venne inserito nella lista 100 film italiani da salvare.

Gian Maria Volonté 30 Il progetto artistico multidisciplinare dedicato a Volonté con il patrocinio del Ministero della cultura, della Regione Lazio e del Comune di Roma, Produzione ETICAARTE, Foto Archivio Storico di Fotografia di Cinema Enrico Appetito, con la collaborazione di Regione Lazio, LAZIOcrea, ARSIAL, Zétema Progetto cultura, Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volonté, UECI - Unione Esercenti Cinematografici Italiani, Madison Cinemas, Pigneto Film Festival, FIS - Italian Foundation For Sport Culture And Disability, La Valigia dell'Attore Associazione Quasar, Left, Associazione Recordari, La Madeleine - Cantina Umbra, CSOA - La strada RAAI - Registro Attrici Attori Italiani.

Media Partner Cinecittà News, Comunicazione e grafica Lightsky Consulting, Stampa fotografica Studio A.E.A., Progetto di allestimento abc Produzione e Allestimenti.

Archivio storico Enrico Appetito Archivio di Fotografia di Cinema di interesse storico riconosciuto dal MIBACT - Ministero per i beni e le attività culturali per il turismo.

Attento alle luci, ai suoni, alle vibrazioni di cui vive una ripresa cinematografica, Enrico ci lascia oggi un inedito patrimonio fotografico composto da oltre 2 milioni di scatti di set, fuori scena e backstage di oltre 500 film, corredati da studi fotografici e reportage, che restituiscono la stessa aria che si respirava sul set.

Grazie all'accurato lavoro della figlia Tiziana Appetito, l'archivio si è arricchito negli anni del prezioso materiale fotografico di altri due importantissimi fotografi di scena, Mario Tursi e Gianni Caramanico superando i 3 milioni e mezzo di negativi, positivi e lastre per oltre 700 film.