Sab15052021

Ultimo aggiornamento02:11:34 PM

News:

Back Sei qui: Home Diritti COVID-19: una ripresa basata sui diritti umani

Diritti e Doveri

COVID-19: una ripresa basata sui diritti umani

diritti umani


L'UE riconosce che l'attuale pandemia di COVID-19 e le sue conseguenze socioeconomiche hanno sempre più un impatto negativo sui diritti umani, la democrazia e lo Stato di diritto, compreso lo spazio civico. La pandemia approfondisce ulteriormente le disuguaglianze preesistenti e aumenta la pressione sulle persone in situazioni di vulnerabilità.
L'UE ribadisce quindi che una risposta socioeconomica incentrata sui diritti umani consentirà una ripresa migliore e più sostenibile.
L'UE si impegna a garantire che la sua risposta alla COVID-19 difenda la dignità e i diritti umani di tutti, senza discriminazioni di alcun tipo. Nessuno dovrebbe essere lasciato indietro e nessun diritto umano ignorato.
I diritti umani, la democrazia e lo Stato di diritto resteranno pertanto al centro della risposta dell'UE alla pandemia di COVID-19, come indicato nelle conclusioni del Consiglio sul piano d'azione dell'UE per i diritti umani e la democrazia 2020-2024.
L'azione dell'UE dovrebbe inoltre ispirarsi all'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e all'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, dato che la pandemia di COVID-19 è anche un campanello d'allarme contro la minaccia ancora maggiore rappresentata dai cambiamenti climatici e dal degrado ambientale.
Infine il Consiglio prende atto dell'importante contributo fornito da tutti i membri di Team Europa nel quadro della risposta globale dell'UE alla pandemia di COVID-19, come anche del loro contributo nel dare prova della leadership, della responsabilità e della solidarietà dell'UE a livello mondiale.